Conti Pubblici. Analisi dei capitoli di spesa delle amministrazioni centrali

I dati più attendibili, aggiornati e completi, li abbiamo trovati nel sito Della Ragioneria Generale dello Stato. In particolare all’ indirizzo :

http://dwrgsweb-lb.rgs.mef.gov.it/DWRGSXL/lb.do

Alleghiamo il file estratto che contiene il previsionale delle spese per l’ anno 2012 dei vari ministeri. Nell’ ultimo foglio di Excel, è riportato il dato in ordine decrescente di importo spesa.

2012_LB_Elaborabile_Spese_Capitolo

Scopriamo l’ acqua calda, ma è importante un approccio analitico alle spese ed una precisione nei capitoli di spesa.

Al momento attuale non siamo in grado di dare dati più approfonditi.

1) Gran parte delle spese sono in interessi (ormai 80 Miliardi di Euro almeno).  Questo vuol dire che lo spread non è solo un concetto astratto ma è un valore che incide pesantemente sulle spese dello stato.

2) Parte importante delle spese è data dalla parte pensionistica.

Una buona base di partenza per ulteriori raffinamenti.

Cercheremo di indentificare con maggiore precisione i vari capitoli di spesa.

Sopratutto cercheremo di verificare in mano di quali attori è posizionato il debito italiano.

Essendo la spesa per interessi una componente fondamentale della spesa pubblica, diventa particolarmente importante capire quali azioni mettere in pista per diminuire questa spesa.

Senza facile demagogia, il controllo dello spread è una delle cure più efficaci per risparmiare denaro pubblico.

Per andare su parametri concreti e facendo una forte semplificazione possiamo dire che 0,5 percento in più di interessi sul debito si traducono in circa 10 Miliardi di spese aggiuntive. La cifra corrisponde a molte finanziarie.

Siamo pragmatici. Nelle voci di spesa abbiamo identificato il costo per gli ammortizzatori sociali. Sembrerebbero essere circa 3 Miliardi di Euro / anno. Una dichiarazione di un politico è in grado di bruciare questa cifra in un giorno.

Azioni ulteriori :

Capire chi possiede il debito pubblico italiano. Capire quale è il tasso medio di interessi per emissione dei titoli di stato.

Definire i trasferimenti fra amministrazione pubblica centrale e periferica.

Questa voce è stata pubblicata in Conti pubblici, Pa centrale. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...