Acquisti e bandi

Riportiamo questo grido di allarme.

http://www.msn.com/it-it/notizie/italia/la-denuncia-dell%e2%80%99associazione-chirurghi-%e2%80%9ci-bisturi-in-dotazione-non-tagliano-pi%c3%b9%e2%80%9d/ar-BBoG9Wa?li=AAaxHVJ

Di fatto la cosa è preoccupante. Ma ci viene spontaneo dire che certi giudizi dovrebbero anche essere corredati di dati tecnici.

Le gare sono fatte per risparmiare, ma nessuno vieta all’amministrazione pubblica di dare specifiche qualitative stringenti.

Sui capitolati di acquisto, ci sarebbe molto da dire. E si può ritenere che il vero problema sia proprio li.

Scrivere un buon capitolato di gara è difficile e molto spesso i capitolati vengono prodotti in maniera superficiale o poca attenta di quei parametri qualitativi che fanno la differenza appunto fra un bisturi che taglia ed uno che non taglia.

Suggeriamo alla associazione dei medici chirurghi di corredare la denuncia con una circostanziata analisi di quale parametro qualitativo e di durata sia obbligatorio per i bisturi usati in sala operatoria.

Perché alla fine, nonostante noi italiani siamo abbastanza restii alla precisione formale, un bisturi che taglia ha alcune caratteristiche ben facilmente determinabili.

 

Questa voce è stata pubblicata in Bandi ed Appalti Pubblici, Pa centrale, Pa regionale, Sanita'. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...